Un giorno ad Amsterdam in bici

amsterdamcard
Share

Un giorno ad Amsterdam in bici fra fiori, canali, parchi e musei.

Eravamo già stati ad Amsterdam in inverno e tornarci in piena estate è stata un’ottima idea! Se la città mi era piaciuta anche con il freddo, non l’avevo potuta vivere come ho fatto nei due giorni estivi e soleggiati di luglio quando ci sono tornata. La parola d’ordine del weekend è stata aria aperta. Siamo stati al chiuso il meno possibile, complice anche il fatto che la maggior parte dei musei che maggiormente ci interessavano li avevamo già visitati nella stagione più fredda.

L’Olanda è un paese che mi piace tantissimo, è piccolo ma pieno di distese verdi, di natura, di fiori, di deliziose cittadine e di mulini a vento. L’Olanda non è solo Amsterdam, che è molto turistica, ma molto altro. Anche se molto turistica non si può però non visitare Amsterdam: è una città affascinante e piena di cose da fare, viva e giovane, culturale e divertente. La si può vivere in una miriade di modi diversi ed è conosciuta anche come capitale della droga, della prostituzione in vetrina e degli eccessi. Ma forse proprio perché queste cose sono in bella vista, ne quartiere a luci rosse e nei coffee shop, non la rendono affatto peggiore di tante altre città, anzi!

Amsterdam in bici

In questo breve itinerario vi do uno spunto su come trascorrere una giornata ad Amsterdam pedalando. Il mio itinerario è di una giornata, ma se aggiungete le visite ai musei può essere tranquillamente di due o tre giorni. La bici può essere noleggiata in uno dei numerosi servizi di noleggio bici.

amsterdamcanale

Museumplein, la piazza dei musei

Abbiamo iniziato il nostro giro pedalando fino a Museumplein, la piazza dei musei. Lì abbiamo fatto una piccola pausa e ci siamo sedute sull’erba, a osservare il via vai di persone. Questa enorme piazza-parco è la sede di moltissimi tra i musei più importanti ad Amsterdam ma non solo. È anche un bellissimo parco e d’inverno si trasforma in una pista di pattinaggio sul ghiaccio.

Oltre alla famosa scritta “Iamsterdam” i musei più conosciuti sono il Van Gogh Museum, una mostra permanente su tre piani, il Rijksuseum, il più grande museo di storia olandese, lo Stedelijk Museum, il museo di arte moderna e contemporanea e il MOCO, la mostra permanente su Banksy.

Il mercato a de Pijip

The Pijp è un quartiere di Amsterdam colorato, cosmopolita e multietnico che pullula di café, locali e negozi di antiquariato. È anche sede dell’enorme mercatino di Albert Cupymarket, dove si possono provare tantissimi tipi di street food, dall’indonesiano al tipico olandese, come gli Stroopwafels, dei dolci tipici olandesi, spesso venduti nelle classiche confezioni di latta bianche e blu. In questo quartiere, che merita assolutamente una visita, potete visitare anche Heineken Experience, la fabbrica-museo della famosa birra olandese.

Amsterdam_depijipamsterdaminbici_wafels

Joordan

Il Jordaan è uno dei quartieri più belli di Amsterdam ed è anche il quartiere dove si trova la casa di Anne Frank. Si tratta di un quartiere residenziale con edifici molto belli e molti locali. È anche il quartiere dove ci sono i canali più belli e caratteristici, perfetti per fermarsi a scattare qualche foto!

amsterdamcitycard amsterdaminbici_canali

Un giro per i canali 

Dopo aver pedalato per i quartieri più interessanti e anche per le zone più centrali, è arrivato il momento di mettere il lucchetto alla vostra bici e salire a bordo di una delle tante Canal Cruise che vi permetteranno di scoprire Amsterdam dall’acqua. Queste crociere sui canali durano in genere un’ora e sono comprese nel prezzo della Amsterdam City Card, così come anche i trasporti dei mezzi pubblici, e l’entrata a quasi tutti i musei (esclusa la casa di Anne Frank).

amsterdaminbici

Dove mangiare ad Amsterdam?

In questa città così multiculturale ci sono tantissime opzioni, anche se è consigliabile tenersi alla larga dalle zone più turistiche. Ad esempio Marie Heinekeplein è una piazza con molti ristoranti e locali dove poter trascorrere una piacevole serata.

Per fare colazione ci sono moltissimi Café che offrono colazioni deliziose con caffè, succo d’arancia e bagels o croissant.

Se volete concedervi un aperitivo speciale, vi basterà entrare al W Amsterdam Hotel che ha un rooftop bar da dove godersi il tramonto sulla città.

Amsterdam_aperitivoAmsterdam_mangiare amsterdaminbici_colazione

Adam Lookout

Se siete un poi stanchi di girare Amsterdam in cici e volete vederla dall’alto, potete prendere il ferry che collega le due sponde della città e salire sull’A’dam Lookout, l’altalena più alta d’Europa. Si paga l’entrata per salire, e una volta in cima, l’altalena non è però compresa nel prezzo ma ha un ulteriore costo di 5€. Se non siete interessati all’altalena potete comunque rilassarvi sul tetto e ammirare la splendida vista sulla città.

adamlookout_amsterdam

 

*ringrazio Iamsterdam City Card e A’dam Lookout per avermi permesso di trascorrere questo fine settimana ad Amsterdam.

 

 

Share

26 Comments

  1. Ciao! Anche io ho girato amsterdam e Rotterdam in bici. Poi non contenta sono andata ad Utrecht e anche li ho affittato una bicicletta per girarla in giornata. L Olanda è già stupefacente di per sé, se poi girata con lentezza ancora meglio!

    1. Hai proprio ragione! Noi abbiamo fatto anche un giro in bici meraviglioso fra i campi di tulipani in primavera…abbiamo incontrato anche dei cerbiatti nel bosco!

  2. Mi hai dato davvero un ottimo spunto! Io non sono mai stata ad Amsterdam ma l’idea di girarla in bici mi pare ottima, specie perché mio figlio è ancora piccolo e a camminare molto, ovviamente si stanca. Considerando che potrei andarci per un week-end, la bici mi sembra perfetta per ottimizzare gli spostamenti!

  3. Amo Amsterdam! Ho fatto quasi tutto quanto indicato nel tuo post. In particolare, ho amato il Joordan e il Van Gogh Museum (uno dei più belli che abbia mai visto)! Ma l’A’dam Lookout? Mi manca! Come funziona? L’altalena dondola nel vuoto? Non so se avrei il coraggio di salirci 😀

    1. Per metà sulla piattaforma e per metà dondola nel vuoto! Non è spaventoso come sembrai in foto, ma certo se si ha paura dell’altezza non è piacevole diciamo! Ma la vista merita, si può salire anche senza dondolare!

  4. Direi che il mercato di Pijip, che non ho mai visto nonostante le mie due visite ad Amsterdam, valga bene un ritorno, che ne dici? Non ho mai fatto neanche la Card ma, scherzi a parte, la prossima volta che torno dovrò pianificare bene un po’ di giri in luoghi che mi sono ancora ignoti e questa carta mi sarà utilissima.

  5. Ottimi spunti e indicazioni, ma soprattutto grazie perchè mi hai dato una bellissima idea per vivere Amsterdam in modo diverso: in bicicletta. Credo sia un modo ideale per girarla, fermarsi dove e quando si vuole e sentire l’aria! Me la segno, prox volta mi noleggio una bici

  6. Io non sono riuscita a girarla in bici perchè i miei compagni di viaggio non hanno voluto lanciarsi in questa cosa. Ma abbiamo camminato, usato i battelli e il treno, ma anche i piccoli bus che gironzolano nelle zone appena fuori amsterdam. La prossima volta rimedierò!

    1. Anche la mia compagna di viaggio che vive ad Amsterdam era preoccupata per me e che non ce la facessi…ma Padova in bici è uguale con tutti gli studenti che ci sono!

  7. Amsterdam in bici mi piacerebbe proprio farla!
    E poi ho visto che in mano avevi la card per le attrazioni e gli sconti!
    Prima di partire per un viaggio faccio sempre una ricerca su queste card e cosa offrono, perchè spesso sono molto interessanti e fanno risparmiare tempo e denaro!
    Bei suggerimenti di itinerario …

  8. Che bell’itinerario cittadino ad Amsterdam, non conoscevo la super altalena. Lì andafe in bici è fantastico, non ci sono salite e tutti ti guardano con rispetto, non come a Roma dove corri il rischio dI essere schiacciato dalle macchine. Brava!

  9. Non hai idea di quanto mi piacerebbe visitare la casa di Anna Frank! Era la mia eroina da bambina. E grazie a te ho scoperto che il quartiere in cui si trova è delizioso.

  10. Sono stata ad Amsterdam una settimana con alcuni amici. Ma l’abbiamo girata a piedi e ci siamo resi conto che in cima alla catena alimentare ci sono i ciclisti e in fondo i pedoni (italiani, quelli non abituati alle piste ciclabili). Quindi la prossima volta che ci andrò noleggerò sicuramente la bici.

  11. Sto iniziando a pianificare il viaggetto di Capodanno e nella mia lista c’è proprio Amsterdam! Per combattere il freddo mi infilerò in tutti i musei come avevi fatto tu durante la tua prima visita!

  12. Sto incominciando ad organizzare il prossimo viaggio in famiglia con l’idea di viverlo in mezzo alla natura e sempre all’aria aperta. Scoprire questo particolare di Amsterdam di girarla in bicicletta mi porta a pensare che è la scelta giusta che abbiamo intrapreso.

  13. Sicuramente la bici e’ un mezzo interessante per visitare Amsterdam brava per i super consigli! Sai che io l Europa del Nord non la conosco proprio? Perché non amo molto il freddo e prediligo posti al caldo! In primavera però devo farci un pensierino sono certa che allabomba piacerebbe molto in bici

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *