Milano in giornata: Bar Luce, Brera e i Navigli

Share

Mi sono ritrovata all’improvviso con qualche giorno libero e, complice un biglietto di Flixbus a pochi euro, ho deciso di visitare Milano e andare a trovare un’amica che abita lì.

Era la prima volta che provavo Flixbus e il viaggio è andato benissimo. Sedile spazioso, wi-fi e presa per ricaricare il cellulare sono tutte comodità che hanno reso il viaggio molto piacevole.

Da trascorrere a a Milano ho avuto complessivamente un pomeriggio, una sera e una mattinata. Ovviamente poche ore non sono sufficienti per visitare tutta la città e non ho fatto in tempo a salire sul duomo e a visitare nessun museo. Però ho avuto un assaggio milanese che mi ha lasciato un’impressione davvero positiva.

Milano è incredibilmente cosmopolita, orgogliosa, affascinante come una vecchia signora vestita bene. È una città molto italiana, ma allo stesso tempo sembra di essere all’estero. È moderna e antica, con i suoi palazzi, i suoi tram gialli. Il duomo è di una bellezza impressionante al tramonto e alla mattina presto. È una città che sta al passo con i tempi.
Vale quindi assolutamente la pena di farci un giro secondo me!
Cosa fare in un giorno a Milano?

Vedere il duomo di mattina presto

Il duomo è il simbolo della città ed è anche la chiesa più grande d’Europa. Si può anche salire, anche se io personalmente non ho fatto in tempo. L’ho visto sia appena arrivata al tramonto che la mattina dopo molto presto, quando ancora la piazza non si era riempita di passanti e turisti.

duomo_milano

Passeggiare dalla Galleria Vittorio Emanuele a Brera

Passeggiare nel centro commerciale più antico d’Europa è come fare un salto indietro nel tempo. Sotto periodo natalizio poi c’è anche un bellissimo albero decorato di Swarovski da ammirare! Dalla Galleria con una passeggiata di dieci minuti sono arrivata a Brera, dove c’è la Pinacoteca e l’Università di Belle Arti.
Questo è uno dei quartieri di Milano che più mi è piaciuto. Strade, vicoli, il mercato, tutto immerso in un’atmosfera poetica.

Prendere un caffè al Bar Luce

Il Bar Luce è stato progettato dal regista Wes Anderson, che ha diretto The Tenenbaums e Grand Hotel Budapest. Bere un caffè seduta ad un tavolino di questo bar è stato come immergersi in un set di un film anni ‘50.
Tutto è piacevole per gli occhi: i colori pastello, la forma dei tavolini, i confetti colorati, il menù.
Si trova alla Fondazione Prada e si raggiunge dal duomo in quattro fermate scendendo alla stazione Lodi.

Apericena e passeggiata ai Navigli

Alla sera il programma perfetto è una passeggiata ai Navigli. Per cenare si può scegliere tra trattorie tradizionali, apericena o ristoranti esotici.

Share

6 Comments

  1. Sai che non sono mai stata ai Navigli? Anzi, nonostante le tante volte in cui sono stata a Milano, non sono riuscita a vedere molto. Sarà che ero sempre di passaggio! Magari la prossima volta ci dedico più tempo 🙂

  2. Che bel tributo a Milano! Sono contenta che ti sia piaciuto il Duomo alla mattina; quando son un pò in anticipo (quasi mai) la mattina esco dalla metro dalle scale che sbucano di fronte al Duomo: vederlo apparire nella sua potenza e bellezza uscendo alla luce mi emoziona sempre.

  3. Abito a Milano e devo dire che l’hai descritta splendidamente. Dovrai tornare per salire sul Duomo e visitare tante altre zone belle, come ad esempio il nuovo Citylife e la zona di Isola 🙂

  4. Sono stata a Fondazione Prada la scorsa settimana, ma stupidamente non sono entrata nel Bar Luce… per fortuna questo sabato mi trasferisco a Milano e sicuramente avrò altre occasioni per visitare questo bar e le tante altre meraviglie che la città offre 🙂

    Meravigliose le foto del duomo, che bello che deve essere di prima mattina 🙂

  5. Il Duomo di Milano la mattina presto, o la sera tardi, è un gigante buono che veglia sulla città e sulle anime di chi passa accanto o sulla Piazza. Questa è l’immagine che ho ogni volta che esco dalla metropolitana fermata Duomo e me lo trovo di fronte.
    Brera invece è un paese nella città, un luogo senza tempo, pieno di arte e di storie.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *