Cosa fare a Krabi, Tailandia

krabi_isole in Tailandia
Share

Dopo aver trascorso quasi cinque giorni ad esplorare la bellissima Ko Lanta abbiamo percorso più o meno 60 km per raggiungere la località dove si trovava il nostro prossimo alloggio. A quel punto del nostro viaggio di nozze itinerante eravamo un po’ stanchi di tutti gli spostamenti e, soprattutto, ci dispiaceva lasciare la meravigliosa Ko Lanta. Non sapevamo cosa aspettarci da Krabi che, infatti, era molto diversa dall’isoletta dove eravamo stati fino a quel momento.

Krabi e le sue strade tra le palme

Di Krabi mi hanno colpito subito tutte quelle palme e quelle strade asfaltate, che dopo Ko Lanta avevano dell’incredibile. Le due località non si potevano assolutamente comparare: la prima selvaggia, dimessa, la seconda nuova, mondana. Anche il piccolo hotel dove abbiamo soggiornato era nuovo di zecca, Mukrada House. Gestito un ragazzo giovane ed entusiasta di nome Aon, il quale aveva sempre una soluzione per tutto. Dopo pochi minuti ci aveva fatto sistemare nella stanza, lasciandoci un piattino di frutta. Aon, che vestiva con coloratissime camicie hawaiane, per ogni problema aveva una soluzione: sua sorella. Ci serviva un motorino? Sua sorella che ha un rental car ce lo portava. Non sapevamo dove andare a mangiare la sera? Perché non al ristorante di sua sorella, direttamente sulla spiaggia? Se volevamo fare un’escursione, niente paura perché sua sorella conosceva un pescatore che ci avrebbe portati con la sua long tail boat, ci veniva a prendere proprio davanti all’hotel.

hotel krabi
krabi mukrada house

Dopo poco dal nostro arrivo, la sorella arriva davvero sfrecciando sul motorino con il suo velo ed il vestito lungo che svolazzante al vento -nelle isole in Tailandia gran parte della popolazione è musulmana- e ce lo lascia, salutandoci con un gran sorriso e defilandosi all’ombra sotto una capannina dove c’erano altre donne sorridenti. Una volta in possesso del motorino, dovevamo solo decidere dove andare. E secondo Aon c’erano solo due possibilità: svoltare a destra nello stradone e arrivare ad una spiaggia senza nome, o dirigersi verso sinistra, prendere la long tail boat, arrivare a Railay Beach.

krabi tailandia

Railay Beach

Il nostro primo giorno ci dirigiamo a Railay Beach, uno dei posti più turistici e fotografati di tutta la Tailandia. Purtroppo mi ha deluso. Sarà che era davvero affollatissimo, il mare praticamente inagibile per tutte le long boat attraccate quasi alla riva ma dopo qualche ora volevo andarmene. È senza ombra di dubbio una spiaggia bellissima e scenografica e forse siamo capitati in un momento sbagliato, ma non credo ci tornerei.

Isola di Hong

Da Krabi è possibile fare diverse escursioni, anche fino alle Phi Phi Island, che non sono molto distanti. Anche se era la nostra idea iniziale, abbiamo poi fatto una gita alla più vicina isola di Hong su consiglio di Aon. La gita è finita in anticipo a causa di un violento acquazzone, ma la bellezza di questi luoghi è indescrivibile! Peccato solo per l’affollamento, ma ci siamo stati proprio nei giorni delle feste natalizie quindi c’era da aspettarselo. Seguendo i consigli di Aon sugli orti siamo comunque riusciti ad avere l’isola per qualche ora praticamente solo per noi, prima che fosse completamente affollata.

krabi tailandia
https://www.instagram.com/p/BrzswymFy24/

Klong Muang Beach e le migliori cene in Tailandia

Di solito non consiglio ristoranti ma il ristorante della sorella di Aon, il Krating Tree Restaurant, direttamente sulla spiaggia, è stato davvero il migliore che abbiamo provato durante il nostro viaggio. Dopo la dieta a base di pasta in bianco di Ko Lanta, abbiamo assaggiato delizioso pesce fresco appena pescato, insalate di papaya e il Pad Thai più buono di tutto il viaggio.

https://www.instagram.com/p/BrxqSkwlizm/
Share

4 Comments

  1. Quest’isola sembra un vero paradiso, bellissimo un viaggio di nozze qui Denise! Il piccolo Hotel dove avete alloggiato è stupendo, si vede che è tutto nuovo ma soprattutto la sorella che risolve ogni problema è la vera sorpresa! Per qualsiasi cosa bastava chiamare lei, aveva una vita facile il fratello ahahah!

  2. Prima di tutto, foto stupende.. ma come non potrebbero esserle in una terra del genere? La Tailandia è da tempo che fa parte della mia wish list, prima o poi ci andrò 🙂
    beata te che ci sei già stata!

  3. Per fortuna avevate Aon con i suoi consigli e le sue soluzioni! Purtroppo questi luoghi stanno diventando sempre più turistici ed è un peccato perché l’affollamento ne rovina l’atmosfera. Mi pare comunque che siate riusciti a godervi il viaggio

  4. La Tahilandia è uno dei miei posti relax preferiti. Da quando sono a PErth Bali e Thai sono diventate comode da raggiugnere oltre che convenienti, quindi per noi perthiani è facile farci un salto. Mi sono segnata il tuo piccolo hotel, sembra davvero carinissimo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *