Weekend improvvisato in Olanda: isola di Kaag e parco dei tulipani

olanda_vedereitulipani
Share

Una delle cose che mi piace di dove viviamo in Germania, è il fatto di vivere in una posizione centrale in Europa e di poter visitare facilmente i Paesi vicini. Era sabato mattina e a colazione stavamo pensando a cosa fare quel giorno: avevo due lezioni di italiano da fare e poi la spesa, le pulizie, oppure perché non facciamo un giretto? Perché non partire per un weekend in Olanda a vedere i tulipani? C’è quel parco gigante, Keukenhof, che hanno riaperto la settimana scorsa. E così, prenotiamo un hotel su Booking.com e i biglietti per il parco online, per evitare la fila, e in dieci minuti eravamo pronti per partire! Dopo aver preparato uno zaino velocemente – sto diventando un’esperta, siamo partiti appena ho finito con la lezione.

Ci abbiamo messo poco meno di tre ore ad arrivare, fermandoci a mangiare un panino e ammirando i paesaggi olandesi fuori dal finestrino. L’anno scorso siamo stati ad Amsterdam ma l’Olanda non è solo quello: fuori dalla città, c’è da riempirsi gli occhi di verde, di canali e di mulini a vento. Le casette sono quasi tutte piccole e molto curate, con grandi finestre per far entrare la luce.

In Olanda a vedere i tulipani

Abbiamo scelto l’hotel più economico, si trova però in un’isola davvero particolare! Una volta arrivati a destinazione, ci siamo trovati di fronte ad un fiume da attraversare con un traghetto, che fa continuamente avanti e indietro trasportando macchine, bici, pedoni, dall’isola all’altra sponda e viceversa.

L’isola di Kaag è molto piccola e pittoresca, assolutamente tranquilla.Sembra di vivere in un sogno. C’è una fabbrica che spicca per la sua bruttezza, fra le casette tipiche olandesi, una chiesetta protestante, la pensione Orion, dove abbiamo dormito, e due ristoranti.

Sembra non esserci molta vita ma le case sono tutte abitate e ogni tanto passa silenziosa un auto elettrica o dei bambini in monopattino.

Troviamo una birreria ristorante, Proviamo a entrare ma ci cacciano fuori: è tutto pienissimo e prenotato. Non ci resta che il secondo ristorante, un italiano fake, con i tavoli occupati da soli turisti. Il menù scritto tutto sbagliato dall’inizio alla fine, da “Binvinuti speriamo potete godere dei nostri piatti” fino alla chiusura in bellezza con “Acqua San Pelegrino” non faceva presagire assolutamente nulla di buono, invece abbiamo mangiato proprio benissimo! Alla fine ci hanno chiesto di dove eravamo, e alla risposta – io sono italiana, lui tedesco, il cameriere ha chiamato il cuoco e abbiamo fatto due chiacchiere. Bosniaco d’origine, parlava tedesco perfettamente e ha imparato a cucinare italiano da un severissimo chef tedesco…la vita!

Il giorno dopo, il famoso parco dei tulipani ci aspetta. Le aspettative sono alte e sono state ripagate. Il sole splendeva e, anche se siamo arrivati un po’ troppo presto, c’erano già molti tulipani. Il parco è aperto dal 23 marzo al 21 maggio e si trova a Lisse. Col senno di poi, il periodo migliore per visitarlo sarebbe stato metà aprile, quando i tulipani sono tutti sbocciati. Tuttavia, ad aprile immagino sarà tutto pienissimo, e i prezzi degli hotel alle stelle, che già di solito in Olanda non sono certo bassi. In ogni caso, il parco è stupendo: tulipani, fiori, composizioni artistiche, fontane e animali. Anche i cani al guinzaglio sono ammessi!

Una volta visitato il parco, non si possono perdere gli estesi campi di tulipani nei dintorni. Si può partecipare ad un giro in barca per i canali, oppure noleggiare una bicicletta. Ci sono vari percorsi su piste ciclabili, sono tutti organizzati benissimo e ci sono indicazioni molto chiare. Noi abbiamo fatto il percorso di 30 km, che, passando per i coloratissimi campi, ci ha portati fino alla spiaggia. Meraviglioso! Vi lascio alle foto 🙂

Share

You may also like

1 Comment

  1. Keukenhof è il ricordo più bello del mio viaggio in Olanda.
    Hai proprio ragione, la Germania ha una posizione strategica.. e sei vicinissima a questi meravigliosi tulipani!! 🙂

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *