Un altro mese da expat: Ottobre

Ottobre è stato una parentesi di autunno fra un viaggio di fine settembre in Sicilia e un weekend a Valencia.                  

Ci sono stati tutti i colori dell’autunno in Germania, le passeggiate nei parchi, le foglie gialle, rosse, arancioni, i primi freddi, le zucche e le castagne. I primi maglioni, il riscaldamento acceso. 

Continue Reading

Luglio, Juli, Julio, July

Luglio è volato in un soffio. Devo controllare l’agenda per ricordarmi quello che ho fatto, sperare di averci annotato qualcosa. Aiutarmi con il le foto nel telefono. Un mese fatto di piccole cose, grandi idee, tanto ottimismo per il futuro.

Continue Reading

Cosa fare in un giorno a Wuppertal, Germania

Wuppertal, la città che mi sta ospitando da ormai quasi un anno, si trova in Nord-Rhein Westfalia, a circa una ventina di km da Düsseldorf, una trentina da Essen e circa a quaranta km da Colonia. Prima di venirci, non l’avevo mai sentita nominare, eppure è una città abbastanza famosa in Germania per la sua ferrovia monorotaia sospesa, la Wuppertaler Schwebebahn. Attraversata dal fiume Wupper, questa città varia dalla pianura alla collina ed è circondata dal paesaggio e dal verde delle montagne del Bergisches Land. La particolarità di questa cittadina, che conta con 345.425 abitanti, è che è stata creata unendo diversi comuni in un unico centro. Le varie zone di Wuppertal sono così molto diverse tra loro e variano da un paesaggio cittadino a uno di piccola località in mezzo al verde.

Continue Reading

Italiani e tedeschi…trova le differenze!

Premessa: questo post è volutamente leggero e ironico, non pretende di creare stereotipi sulle due nazionalità ma riporta solo qualche differenza tra italiani e tedeschi divertente che ho potuto vedere con i miei occhi. Non  credo assolutamente agli stereotipi, anche se in effetti…ci sono tanti tedeschi che girano con i sandali con i calzini, e tanti italiani (ma tanti!!!) che interrompono quando gli altri parlano…

Seconda premessa: volevo scrivere le dieci differenze tra italiani e tedeschi (viva l’originalità) ma me ne sono venute in mente solo nove..se vi viene in mente qualcos’altro scrivetelo nei commenti!

Italiani e tedeschi…le differenze!

1.I piumini tedeschi e le coperte italiane

Iniziamo con il capitolo convivenza. Tra le tante piccole e simpatiche differenze, la numero uno è sicuramente l’abitudine di dormire con due piumini, i piumini tedeschi! Avvolgersi come in un sacco a pelo in un piumone singolo ammetto non è male, anche se quest’usanza mi ha lasciata quanto meno perplessa. Alle mie proteste iniziali, il mio lui tedesco ha affermato solennemente di non poter dormire altrimenti, che ha bisogno di avvolgersi come un’ empanadilla per fare dolci sogni. Ancora scettica, mi sono arresa all’evidenza all’Ikea, dove addirittura vendevano solo piumini e copri piumini singoli, corredati dal cuscinone 80×80 nel quale sprofondi in un bozzo (no quello non lo uso, non esageriamo). Uno dei pro dei piumini tedeschi è la facilità di fare il letto, dato che non servono più le lenzuola..

Continue Reading

10 abitudini che potresti conoscere se vivi in Germania

abitudini in germania

“Paese che vai, usanze che trovi”, non c’è un luogo comune più scontato di questo, però quando vivi in un paese abbastanza a lungo, cominci ad accorgerti di tutta una serie di piccole e grandi abitudini che sono molto diverse dall’Italia.

In questo caso stiamo parlando della Germania e delle usanze e abitudini dei suoi abitanti. Ad alcune  ci si abitua, ad altre no, a volte ci si comporta “proprio da tedeschi” ed altre volte “si fa all’italiana”. In ogni caso, ecco una lista di varie abitudini curiose del popolo tedesco! Volevo fare questa lista già da un po’ perchè ogni tanto notavo qualcosa, e ieri ho visto una bellissima illustrazione su Expat Gone Foreign e certe abitudini sembrano proprio essere le stesse in tutta la Germania.

Attenzione: l’articolo vuole essere ironico 🙂

1.Guai ad attraversare con il rosso!

Sto parlando dell‘omino rosso, o Ampelmann, quando si cammina. Non importa se stai perdendo il treno e la strada è deserta da dieci minuti, bisogna aspettare che Ampelmann diventi verde. Attraversare con il rosso è un vero e proprio atto di ribellione capace di far scuotere la testa dei pedoni più anziani. Per dimostrarvi che non sto esagerando ho anche un esempio reale: ho preso una multa! Era il mio primo mese tedesco, e dopo un’attenta analisi della situazione del traffico ho, a cuor leggero, attraversato la strada. Bene. Pochi secondi dopo un poliziotto in bicicletta mi si accosta e mi dice qualcosa di incomprensibile in tedesco. Io, non convinta che fosse davvero un poliziotto in bicicletta ma piuttosto un ciarlatano o un malintenzionato, continuo per la mia strada. Il poliziotto mi segue, mi fa anche vedere il tesserino. Non mi resta altro che arrendermi all’evidenza e pagare i miei 5€ di multa (pagabili solo con bancomat). 

Continue Reading

Un giorno a Münster, Germania

Questa cittadina è uno di quei posti in cui è impossibile non tenere sempre il naso all’insù per vedere tutti i palazzi, uno di quei posti in cui si vorrebbe fotografare ogni dettaglio!

Münster, o Monaco di Vestfalia in italiano, si trova nel  Land NordrheinWestfalen (Renania Settentrionale-Vestfalia). Questa città stupisce con un centro storico da fiaba, tanto verde e una delle più famose università in Germania. Münster è una città giovane, con tantissime biciclette, tanti pub, negozietti di quelli dove vorresti comprare tutto e tanti parchi per respirare aria pulita. Una città dove sicuramente tornerei.

Continue Reading