Copenhagen: alla ricerca dell’atmosfera Hygge

Due giorni sono stati sufficienti per assaporare l’atmosfera nordica di Copenhagen, senza entrare in profondità, senza visitarne i numerosi musei ma semplicemente camminandola.

La capitale danese non è molto grande, circa un milione di abitanti, contando anche le aree extra urbane. Enorme, se si tiene in conto che la Danimarca ha solamente cinque milioni di abitanti. È una città che non delude: le famose foto sulle guide turistiche dicono davvero la verità. È una città che accoglie i turisti a braccia aperte. A Copenaghen potrete camminare in lungo e in largo per il suo compatto centro, fino a Nyhavn, dove troverete la famosa cartolina di casette colorate famosa in tutto il mondo. Si può mangiare bene, gustare anche dell’ottimo caffè lungo, osservare i danesi con la loro moda scandinava sfrecciare per le strade con le loro biciclette di design. Tutti vanno in bici, a Copenhagen, ed è l’unico metodo per mantenere la città tranquilla e quasi senza traffico.

Continue Reading

Alla scoperta della Aarhus studentesca: weekend in Danimarca

Danimarca. Inizio a scrivere questo post mentre sono ancora qui, per non farmi scivolare via le sensazioni danesi. Il vento freddo, l’aria limpida e le casette colorate con il tetto appuntito. Siamo partiti da Bologna, e per arrivare ad Aarhus abbiamo affrontato un lungo viaggio. Aereo, macchina, treno, bus e infine barca, fino a quando non siamo sbarcati al moderno porto della seconda cittadina danese, sconosciuta fino a poco tempo fa e ora famosa, per essere la capitale europea della cultura 2017, nonché sede di un gratuito ed enorme polo di università, che ospita studenti di ogni facoltà e di ogni nazione.

Una città universitaria, fatta di bici e di mobili Ikea sul marciapiede, appoggiati lì per disfarsene, dallo studente che affronta l’ennesimo trasferimento di stanza, di appartamento.

Trasferimenti che rendono il guardaroba sempre più minimal, monocromatico. Come lo stile delle biondissime danesi che passeggiano per le vie del centro, con i loro cappotti lunghi e neri, i tagli di capelli maschili, le scarpe da ginnastica e le gambe chilometriche.

Continue Reading

5 modi divertenti per imparare il tedesco con i social e non solo!

State studiando il tedesco e non ne potete davvero più? Vi capisco. Con questa lingua ho un rapporto di amore odio, anzi a volte solo odio, perchè ci vuole davvero tanto tempo per impararla. Anni. Ma la buona notizia c’è, non è vero che non si impara mai! Sono in Germania da meno di due anni, e il mio livello di tedesco è già buono, tenendo in conto anche che prima di trasferirmi in Germania non sapevo nemmeno una parola di tedesco, zero. Ci sono vari modi per impararlo come vi avevo già raccontato in un post qualche mese fa. I corsi di lingua intensivi sono quello migliore. Ma diciamolo, dopo un po’, a fare 25 ore di tedesco alla settimana, chiunque potrebbe tranquillamente impazzire. Per evitare di odiare follemente questa lingua ancora prima di iniziare a capirla, è bene fare delle pause fra i vari corsi e cercare dei metodi di apprendimento alternativi e anche divertenti! Eccone qui alcuni!

Continue Reading

Di coppie miste e di lingue inventate

coppie_miste

Di dove siete? Ci fanno spesso questa domanda, sentendoci parlare in un inglese italo tedesco. Spesso mi chiedono: In che lingua parlate? A volte dico: Ah, per il momento inglese. Oppure: Stiamo provando con l’italiano e il tedesco. In aramaico. La verità è che parliamo una lingua che stiamo inventando con il tempo e a forza di doverci capire, e che siamo diventati campioni di definizioni girando attorno alle parole utilissime quando si comunica in inglese, e in quel momento non ci si ricorda (o non si è mai saputo) come si dice cacciavite, padella antiaderente, spremi agrumi, o una qualsiasi di quelle cose che usiamo tutti i giorni. Quei vocaboli che in otto anni di inglese a scuola, più altri corsi all’università, non viene in mente a nessuno mai, nemmeno per scherzo, di nominare, perché si sa, l’inglese si studia a scuola, ma mica per poi metterlo veramente in pratica!

Continue Reading

Weekend improvvisato in Olanda: isola di Kaag e parco dei tulipani

olanda_vedereitulipani

Una delle cose che mi piace di dove viviamo in Germania, è il fatto di vivere in una posizione centrale in Europa e di poter visitare facilmente i Paesi vicini. Era sabato mattina e a colazione stavamo pensando a cosa fare quel giorno: avevo due lezioni di italiano da fare e poi la spesa, le pulizie, oppure perché non facciamo un giretto? Perché non partire per un weekend in Olanda a vedere i tulipani? C’è quel parco gigante, Keukenhof, che hanno riaperto la settimana scorsa. E così, prenotiamo un hotel su Booking.com e i biglietti per il parco online, per evitare la fila, e in dieci minuti eravamo pronti per partire! Dopo aver preparato uno zaino velocemente – sto diventando un’esperta, siamo partiti appena ho finito con la lezione.

Continue Reading

Lavorare freelance in Germania: i passi da fare

Lavorare freelance germania

Il sogno di molti è sempre più spesso quello di lavorare come freelance o libero professionista. Ci sono molte professioni che lo permettono, quasi tutte quelle che richiedono solo un computer e poco altro per essere svolte. Tutte le professioni nel digitale possono ad esempio essere tranquillamente svolte da home office, ma anche tantissime altre professioni da ufficio. Ho appena saputo che in Olanda esiste da poco addirittura una legge che permette ai lavoratori di richiedere ed ottenere il lavoro in home office e, personalmente, penso che il futuro sarà sempre più così. Per molti tipi di professioni sarà magari necessario andare in ufficio almeno due o tre giorni alla settimana, per riunioni o incontri con i clienti, ma molto del lavoro potrà essere svolto da casa o da dove meglio si crede. Trovo questa legge avanti anni luce e utile sia per i dipendenti che per i datori di lavoro: quando si prende coscienza di quanto vale il proprio tempo,  si fa di tutto per farlo fruttare in modo produttivo! Ma veniamo al dunque e vediamo quali sono i passi da fare se hai deciso di lavorare freelance in Germania!

Continue Reading

5 stereotipi sui tedeschi e sulla Germania da sfatare

stereotipi_tedeschi

Ok. Gli stereotipi esistono per tutto e per tutti. Spesso sono sbagliati, a volte offensivi. Oppure sono divertenti e ogni tanto ci azzeccano. I nostri amici crucchi sono particolarmente soggetti a stereotipi, dal sandalo col calzino (ahimè) ai Würstel, fino ad una lingua terribilmente complicata e ad un presunto comportamento freddo, anzi glaciale. Vediamo in questo post (ironico!) quali sono veri e quali no!

Continue Reading

Dopo l’inverno inizia sempre la primavera, una primavera minimal!

Dopo l’inverno inizia sempre la primavera, sempre se non vivi in Germania. Diamole tempo comunque, mancano ancora 21 giorni! Anche se siamo solo al primo marzo, ho voglia soltanto di liberarmi dell’inverno e dei suoi maglioni di lana, dei piumini impermeabili, del rosso natalizio. Per il momento però le temperature non lo permettono, e dubito lo permetteranno nelle prossime settimane, e l’unica cose che posso fare è scrivere un post riassuntivo di questo inverno, che considero appunto già concluso!

Continue Reading

Il dilemma del posto perfetto dove vivere

La città migliore, più grande, più bella delle altre, con tanta vita e cose da fare. E il tempo, non vogliamo certo vivere in una città grigia e piena di smog, dove piove e fa freddo tutto l’anno. E la natura, non guasterebbe il mare, magari un mare bello. E perché no, anche la montagna, per andare a sciare nei week end d’inverno? E il lavoro…deve esserci tanta offerta di lavoro, ben pagato. Però non deve essere cara: prezzi abbordabili. Non dimentichiamoci che deve avere un centro storico delizioso, buoni collegamenti all’aeroporto, a misura d’uomo. Altro aspetto importantissimo: le persone solari, che sorridono quando camminano per strada invece che procedere cupe e freddolose come a Milano, come a Londra. 

Continue Reading

Travel wishlist 2017- Ispirazione viaggi e week-end

Un nuovo anno è iniziato e per renderlo speciale perchè non cominciare già a pensare alle possibili mete di viaggio? Chi pianifica è già a metà dell’opera e l’entusiasmo per un viaggio inizia già da quando si inizia a cercare informazioni online o si compra una guida del posto! In questo post vi propongo alcune mete suddivise per stagioni, che fanno parte della mia travel wish-list da tanto e che spero di riuscire a visitare prima o poi 🙂

Continue Reading