La vita che desidero, cambiamento dopo cambiamento

cambiamento
Share

Creatività, confusione, solitudine, adrenalina. Nuovi stimoli ogni giorno.

Ecco cosa succede, in poche parole, quando si esce dai binari della propria  vita e si cambia paese. Perché? I motivi per cambiare sono tanti e ognuno ha il suo. Chi vuole fare un esperienza. Chi si trasferisce per lavoro. Chi per imparare una lingua. Chi ha il sogno di viaggiare. Chi si sposta per amore. Una cosa sola è certa, il cambiamento porta cambiamento.

E i piani, beh quelli cambiano di continuo. I momenti di solitudine, di tristezza, di “ma chi me l ha fatto fare?” saranno molti. Tutto quello che un tempo si dava per scontato, tutto ciò che era normale, come andare in posta e parlare con l impiegato di turno per spedire un pacco, non parlando una lingua sconosciuta diventa un impresa capace a farti venire il mal di testa. Quando si impara una nuova lingua si riparte da zero. Bisogna fare fronte a tutte le debolezze, tutte le insicurezze.

E io, come molti, di paure ne ho molte. In primis, una paura molto egoistica, quella di non essere felice. La felicità è una cosa molto soggettiva, ma alcune cose, ho capito con lesperienza, riescono a rendermi felice, come scrivere, viaggiare, trascorrere il tempo con persone che mi fanno stare bene.


Ho aperto questo blog esattamente un anno fa, quando vivevo ancora in Italia, stavo iniziando a scrivere la mia tesi, e non sapevo cosa sarebbe successo del mio futuro. L idea iniziale era di renderlo un blog di viaggi. È bastato scrivere i primi articoli e ho capito subito che non faceva assolutamente per me. Avevo letto moltissimi travel blog ed ero entusiasta, semplicemente non funzionava. Non importava quanto mi piacesse leggere tutti quei consigli di viaggio e dettagliati report…io quando viaggiavo non li seguivo. Compravo la guida e dopo un pó mi scocciavo e visitavo una spiaggia a caso, e ogni volta mi sorprendevo e meravigliavo di quanto era bello e rilassante a volte non pianificare ogni singolo dettaglio della mia vita.

Il blog è stato così in pausa per lungo tempo, in un momento di sconforto tutti i post sono andati cancellati. Ma scrivere è sempre stato il mio sogno, e il pensiero di farlo sempre nella mia mente in tutti questi mesi di vuoto. Sono stati mesi pieni e se ci penso non riesco a capire come tante cose siano potute accadere in breve tempo. Da nove mesi vivo in Germania e sono stati mesi di grandi cambiamenti, che mi hanno fatto decidere di riaprire My-social travel e renderlo un mezzo per scambiare riflessioni e consigli sulla vita allestero, un mezzo per aiutare chi è nella stessa situazione e, perché no, un mezzo per sentirsi meno soli nei momenti in cui tutto sembra difficile.

Dopo aver trascorso mesi e mesi a studiare il seo, hosting, wordpress, digital marketing. Dopo aver letto miriadi di blog che spiegano come creare contenuti di interesse per il pubblico, ho deciso semplicemente di fregarmene, per ora. Di superare la paura della pagina bianca e di iniziare. Solo per raccontare le mie esperienze, e per condividere storie e informazioni.

Perché leggere le esperienze di vita di altre persone con esperienze simili alle mie, nei loro blog, mi ha aperto tante volte il cuore, mi ha aiutata a trovare una soluzione in momenti complicati, mi ha dato la forza per reagire e per creare intorno a mela vita che desidero, cambiamento dopo cambiamento.

 

Share

You may also like

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *