Crociera ai Caraibi: mini guida

crociera_caraibi
Share

 

Una crociera ai Caraibi è una vacanza perfetta sia in coppia che in famiglia, ed è un’esperienza allo stesso tempo rilassante ed avventurosa. Paradisi tropicali, lingue di terra in mezzo al mare turchese, barriere coralline, foreste pluviali e delfini rappresentano un mix unico per una vacanza che unisce relax, attività naturalistiche e turismo, per scoprire le diverse storie, culture e tradizioni delle isole caraibiche. La crociera rappresenta un mezzo per viaggiare comodo e veloce, che permette di visitare ogni giorno un’isola diversa. Può piacere o no, a seconda dei gusti e delle modalità preferite di viaggiare di ognuno, ma rappresenta secondo me una vacanza da provare almeno una volta, in particolare se non si ha molto tempo da dedicare all’organizzazione del viaggio e se si ha solo una settimana a disposizione.

Quando andare e cosa portare- info utili

Una crociera ai Caraibi è una perfetta vacanza invernale. L’ideale è prenotare online o tramite agenzia, tenendo d’occhio le offerte cicliche, anche molto economiche considerando che il volo è compreso. Questo tipo di vacanza non richiede preparativi particolari, quindi è possibile prenotare anche senza largo anticipo. 

Il clima ai Caraibi si aggira intorno ai 22-28 gradi, con un clima tropicale dalle temperature gradevoli. Gli acquazzoni sono frequenti e all’ordine del giorno e in una settimana ci è capitato tre volte. Gli indispensabili da mettere in valigia sono:

  • Crema solare potentissima (io mi sono ustionata);
  • Infradito e vestiti da spiaggia (nei Caraibi regna un abbigliamento molto rilassato e colorato);
  • Vestiti leggeri ed impermeabili per proteggersi dagli acquazzoni;
  • Il necessario per snorkeling è facoltativo, perchè se si aderisce alle escursioni viene già fornito;
  • Vestiti eleganti per le serate in crociera. Se si preferisce si può usare un abbigliamento informale (ad esempio pantaloni corti) nei ristoranti a buffet, solitamente.

Attenzione ad internet perché in nave ha costi davvero spropositati. Ho avuto una brutta esperienza anche con una promozione viaggio di Tim dato che la nave si sposta continuamente. In sostanza non è servita a nulla, se non a finire tutti i soldi ricaricati durante la prima ora..sono riuscita a trovare il wi fi solo in un bar ad Antigua, per il resto è stato un digital detox.

caraibi_crociera

La crociera ai Caraibi

crociera ai caraibi

Partenza da Milano Malpensa, con destinazione La Romana, Repubblica Dominicana. Volo di una decina d’ore circa. La nostra nave era MSC Musica,

L’itinerario  è stato: La Romana, Tortola, St. Marteen, Martinique, Saint Lucia, Guadalupa, Antigua e Barbuda. Per ogni isola si può decidere di aderire ad un’escursione o di visitarla autonomamente. Le escursioni hanno prezzi abbastanza alti, e conviene decidere giorno per giorno e vedere se ne vale davvero la pena o se si preferisce visitare l’isola.

Le escursioni che abbiamo fatto sono state: nuotare con i delfini a Tortola, kayak e snorkeling a St. Lucia e snorkeling sulla barriera corallina a St. Marteen. Siamo andati in spiaggia ad Antigua, abbiamo visitato l’isola a piedi, perdendoci fra i locali a Guadalupa, e abbiamo visitato un meraviglioso parco naturalistico in Martinica. Nei vari post troverete i racconti.

crociera_caraibi

I Caraibi: lingue, valuta e tradizioni

La regione caraibica è suddivisa in:

  • Grandi Antille;
  • Piccole Antille;
  • Isole di Bahama.

Durante questa crociera abbiamo visitato alcune Isole Vergini Britanniche, Isole Sottovento e Piccole Antille, nei Caraibi Orientali. Dato il recente passato coloniale, le isole sono molto diverse tra loro. A seconda dell’isola si parlano l’inglese, il francese e lo spagnolo, in alcuni casi anche l’olandese. Nelle Antille Francesi, al di fuori delle aree turistiche, quasi nessuno parla l’inglese, sapere almeno un pochino di francese torna molto utile. Nei Caraibi Olandesi invece, in genere quasi tutti parlano anche inglese. 

Anche per la valuta, dipende da isola ad isola, anche se in genere si accettano euro (in ogni caso risulta più conveniente convertirli).

A chi è adatta una crociera ai Caraibi?

A tutti, in particolare a famiglie e a coppie. Rappresenta un viaggio che non richiede una faticosa organizzazione o preparativi con largo anticipo. A seconda delle esigenze è molto malleabile e si può scegliere se rilassarsi in spiaggia, affidarsi alle escursioni, o lanciarsi in ogni isola all’avventura!

Share

You may also like

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *