Trasferirsi in Germania: informazioni importanti- Seconda parte

La scorsa settimana vi raccontavo, secondo la mia esperienza, di quali sono i primi passi da compiere per trasferirsi in Germania in questo post: prime informazioni e dubbi, come trovare un appartamento, quali documenti bisogna presentare per il contratto d’affitto, come effettuare la registrazione presso il comune di residenza. In questa seconda parte vedremo consigli su come trovare un lavoro, studiare la lingua, stipulare un’assicurazione sanitaria e altre cose pratiche come la sim tedesca i trasporti.

 

Continue Reading

Trasferirsi in Germania: informazioni importanti- Prima parte

Sono iscritta a molti gruppi su Facebook di italiani in Germania, o italiani che vorrebbero trasferirsi in Germania. Bene o male ritornano sempre le stesse domande e sono gli stessi interrogativi che ho avuto a lungo anche io. Trasferirsi in Germania senza aver già qualche piano, non è semplice come si crede, ci sono una serie di passi da affrontare. Niente di che, per alcuni, difficoltà insormontabili per altri.

Partendo dalla mia esperienza personale, ho notato fin da subito che cercare informazioni precise e dettagliate su come muoversi per trasferirsi in Germania non è stato (parliamo di circa due anni fa) per niente facile. Non è come cercare informazioni su come trasferirsi a Londra, o in Spagna. Da subito ho avuto una lista di domande e anche preoccupazioni che mi ronzavano per la testa, a cui tra l’altro nemmeno il mio ragazzo tedesco sapeva rispondere con precisione. In Germania, infatti, la legge varia di regione in regione, essendo uno stato federale. Inoltre, lui stesso non conosceva le procedure da compiere, anche se almeno poteva telefonare ai vari uffici e chiedere. Ora sono presenti informazioni più dettagliate in rete, e siti molto utili che raccolgono esperienze e rispondono a domande.

Questo post vuole fare un po’ di chiarezza e cercare di rispondere alle domande che mi vengono fatte tramite la pagina Fb. C’è davvero tanto da sapere, per cui ho diviso il post in due parti. In questo post troverete:

  • Informazioni sul trasferimento
  • Come trovare un appartamento
  • L’anmeldung (registrazione in Germania)

Dunque vediamo quali sono le informazioni da sapere per trasferirsi in Germania!

Continue Reading

Italiani e tedeschi…trova le differenze!

Premessa: questo post è volutamente leggero e ironico, non pretende di creare stereotipi sulle due nazionalità ma riporta solo qualche differenza tra italiani e tedeschi divertente che ho potuto vedere con i miei occhi. Non  credo assolutamente agli stereotipi, anche se in effetti…ci sono tanti tedeschi che girano con i sandali con i calzini, e tanti italiani (ma tanti!!!) che interrompono quando gli altri parlano…

Seconda premessa: volevo scrivere le dieci differenze tra italiani e tedeschi (viva l’originalità) ma me ne sono venute in mente solo nove..se vi viene in mente qualcos’altro scrivetelo nei commenti!

Italiani e tedeschi…le differenze!

1.I piumini tedeschi e le coperte italiane

Iniziamo con il capitolo convivenza. Tra le tante piccole e simpatiche differenze, la numero uno è sicuramente l’abitudine di dormire con due piumini, i piumini tedeschi! Avvolgersi come in un sacco a pelo in un piumone singolo ammetto non è male, anche se quest’usanza mi ha lasciata quanto meno perplessa. Alle mie proteste iniziali, il mio lui tedesco ha affermato solennemente di non poter dormire altrimenti, che ha bisogno di avvolgersi come un’ empanadilla per fare dolci sogni. Ancora scettica, mi sono arresa all’evidenza all’Ikea, dove addirittura vendevano solo piumini e copri piumini singoli, corredati dal cuscinone 80×80 nel quale sprofondi in un bozzo (no quello non lo uso, non esageriamo). Uno dei pro dei piumini tedeschi è la facilità di fare il letto, dato che non servono più le lenzuola..

Continue Reading

10 abitudini che potresti conoscere se vivi in Germania

abitudini in germania

“Paese che vai, usanze che trovi”, non c’è un luogo comune più scontato di questo, però quando vivi in un paese abbastanza a lungo, cominci ad accorgerti di tutta una serie di piccole e grandi abitudini che sono molto diverse dall’Italia.

In questo caso stiamo parlando della Germania e delle usanze e abitudini dei suoi abitanti. Ad alcune  ci si abitua, ad altre no, a volte ci si comporta “proprio da tedeschi” ed altre volte “si fa all’italiana”. In ogni caso, ecco una lista di varie abitudini curiose del popolo tedesco! Volevo fare questa lista già da un po’ perchè ogni tanto notavo qualcosa, e ieri ho visto una bellissima illustrazione su Expat Gone Foreign e certe abitudini sembrano proprio essere le stesse in tutta la Germania.

Attenzione: l’articolo vuole essere ironico 🙂

1.Guai ad attraversare con il rosso!

Sto parlando dell‘omino rosso, o Ampelmann, quando si cammina. Non importa se stai perdendo il treno e la strada è deserta da dieci minuti, bisogna aspettare che Ampelmann diventi verde. Attraversare con il rosso è un vero e proprio atto di ribellione capace di far scuotere la testa dei pedoni più anziani. Per dimostrarvi che non sto esagerando ho anche un esempio reale: ho preso una multa! Era il mio primo mese tedesco, e dopo un’attenta analisi della situazione del traffico ho, a cuor leggero, attraversato la strada. Bene. Pochi secondi dopo un poliziotto in bicicletta mi si accosta e mi dice qualcosa di incomprensibile in tedesco. Io, non convinta che fosse davvero un poliziotto in bicicletta ma piuttosto un ciarlatano o un malintenzionato, continuo per la mia strada. Il poliziotto mi segue, mi fa anche vedere il tesserino. Non mi resta altro che arrendermi all’evidenza e pagare i miei 5€ di multa (pagabili solo con bancomat). 

Continue Reading

Un giorno a Münster, Germania

Questa cittadina è uno di quei posti in cui è impossibile non tenere sempre il naso all’insù per vedere tutti i palazzi, uno di quei posti in cui si vorrebbe fotografare ogni dettaglio!

Münster, o Monaco di Vestfalia in italiano, si trova nel  Land NordrheinWestfalen (Renania Settentrionale-Vestfalia). Questa città stupisce con un centro storico da fiaba, tanto verde e una delle più famose università in Germania. Münster è una città giovane, con tantissime biciclette, tanti pub, negozietti di quelli dove vorresti comprare tutto e tanti parchi per respirare aria pulita. Una città dove sicuramente tornerei.

Continue Reading

Imparare il tedesco-Deutsch Lernen

imparare il tedesco

Ho deciso che mi sarei trasferita in Germania solo qualche mese prima della partenza, e il mio tedesco era zero. Null. In quei mesi le ho provate tutte per imparare il tedesco: disperarmi, cercare un corso in una scuola di lingue, frequentare un corso gratuito all’università e fare esercizi online. Ho letto in internet tutto il leggibile. Tanti articoli che promettevano che il tedesco si può imparare nel giro di sei mesi solo parlando con la gente per strada e leggendo libri per bambini. Divertente. Altri che dissuadevano a cimentarsi in quest’ardua impresa perché tanto è impossibile anche solo capire una sola parola di tedesco prima di due-tre anni di studio full time e disperato e di vita in Germania.

Continue Reading

Un anno in Germania

germania

Fra poche settimane sarà un anno esatto che vivo in Germania e fra i tanti pensieri che mi frullano per la testa, il primo è che questo non è più un erasmus, ma un espatrio a tutti gli effetti. E questo significa che non c’è una parola fine, e che il futuro si dispiega incerto e con un vasto scenario di possibilità!.

Sono partita per la Germania, con un volo sola andata Venezia-Colonia, poche settimane dopo la laurea, con un contratto erasmus per stage in valigia e senza sapere una parola di tedesco, per raggiungere, così all’improvviso, il mio Freund tedesco, lasciando molta gente perplessa, me stessa compresa. Nei miei grandiosi piani e sogni per il futuro infatti, la terra dei crauti non aveva mai, dico mai, fatto la sua comparsa. Sono sempre stata affascinata dalla lingua inglese, spagnola, mi piace anche il francese, il portoghese, ma il tedesco non ha mai fatto capolino fra le lingue che avrei voluto imparare. E invece, vado in Spagna e li conosco proprio un tedesco, del nord per di più, che è quasi più solare di me 😉

 

Continue Reading