Caraibi: nuotare con i delfini

nuotare_delfini
Share

Nuotare con i delfini nel loro habitat naturale è sempre stato un sogno fin da piccola (probabilmente dopo aver visto “Flipper”), e avere la possibilità di realizzarlo, finalmente, mi ha riempita d’entusiasmo. Avevo paura, a dir la verità, di uscirne delusa o amareggiata, ma fortunatamente non è andata così ed è stata invece una bellissima esperienza.

Sbarcati al porto di Road Town, all’isola di Tortola, ci siamo diretti al Dolphin Discovery, una laguna dov’è possibile, al costo di 90 dollari, vivere quest’esperienza. Come premessa, non sono d’accordo a tenere gli animali in cattività, e chi mi conosce sa che addirittura non mangio la carne. Molte volte, le persone alle quali ho raccontato di questa esperienza, mi hanno detto cose del tipo “poveri delfini” ecc. Ovviamente i delfini stanno meglio in mare, ma qui erano tenuti in una laguna enorme e davvero in condizioni ottime, nulla di paragonabile ad un acquario o piscina dove tengono gli animali in una vasca.

nuotare con i delfini
L’istruttore era bravissimo e traduceva tutto in più lingue: inglese, spagnolo e francese. Prima di entrare bisogna prendere alcune precauzioni, tra cui quella di non indossare la protezione solare, e vengono date molte informazioni su questi intelligentissimi mammiferi.
Il delfino che “abbiamo conosciuto” si chiamava Bolivar, e con lui si poteva fare una nuotata attaccati alla pinna, una spinti sui piedi, un “bacio” per la foto e un “abbraccio”. Questi posti guadagnano tanto vendendo le foto ad un prezzo esorbitante, 35€ l’una. Io, purtroppo, non ne ho comprata nessuna, non solo per il costo, ma soprattutto perché non c’è stato proprio tempo (le foto di questo post sono infatti di pessima qualità).
Foto a parte, nuotare con i delfini è stata per me un’esperienza che è valsa la pena, perché toccare questi mammiferi e nuotare con loro è stato davvero emozionante. All’inizio ero anche preoccupata che sono bambini partecipassero all’escursione: niente di più sbagliato! C’erano invece solo adulti e una bambina di circa dieci anni, che però ha solo toccato il delfino senza fare la nuotata “al largo”. Per l’escursione era richiesto di saper nuotare in acqua fonda, anche se in realtà era necessario secondo me solo non avere paura dell’acqua, dato che ognuno veniva dotato di giubbotto di salvataggio e tavoletta.
Insomma, se nuotare con i delfini è uno dei vostri sogni, è meglio farlo in una laguna che in una piscina o parco acquatico, dove gli animali godono di un po più di libertà.
Share

You may also like

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *