5 modi divertenti per imparare il tedesco con i social e non solo!

State studiando il tedesco e non ne potete davvero più? Vi capisco. Con questa lingua ho un rapporto di amore odio, anzi a volte solo odio, perchè ci vuole davvero tanto tempo per impararla. Anni. Ma la buona notizia c’è, non è vero che non si impara mai! Sono in Germania da meno di due anni, e il mio livello di tedesco è già buono, tenendo in conto anche che prima di trasferirmi in Germania non sapevo nemmeno una parola di tedesco, zero. Ci sono vari modi per impararlo come vi avevo già raccontato in un post qualche mese fa. I corsi di lingua intensivi sono quello migliore. Ma diciamolo, dopo un po’, a fare 25 ore di tedesco alla settimana, chiunque potrebbe tranquillamente impazzire. Per evitare di odiare follemente questa lingua ancora prima di iniziare a capirla, è bene fare delle pause fra i vari corsi e cercare dei metodi di apprendimento alternativi e anche divertenti! Eccone qui alcuni!

Continue Reading

Di coppie miste e di lingue inventate

coppie_miste

Di dove siete? Ci fanno spesso questa domanda, sentendoci parlare in un inglese italo tedesco. Spesso mi chiedono: In che lingua parlate? A volte dico: Ah, per il momento inglese. Oppure: Stiamo provando con l’italiano e il tedesco. In aramaico. La verità è che parliamo una lingua che stiamo inventando con il tempo e a forza di doverci capire, e che siamo diventati campioni di definizioni girando attorno alle parole utilissime quando si comunica in inglese, e in quel momento non ci si ricorda (o non si è mai saputo) come si dice cacciavite, padella antiaderente, spremi agrumi, o una qualsiasi di quelle cose che usiamo tutti i giorni. Quei vocaboli che in otto anni di inglese a scuola, più altri corsi all’università, non viene in mente a nessuno mai, nemmeno per scherzo, di nominare, perché si sa, l’inglese si studia a scuola, ma mica per poi metterlo veramente in pratica!

Continue Reading

Weekend improvvisato in Olanda: isola di Kaag e parco dei tulipani

olanda_vedereitulipani

Una delle cose che mi piace di dove viviamo in Germania, è il fatto di vivere in una posizione centrale in Europa e di poter visitare facilmente i Paesi vicini. Era sabato mattina e a colazione stavamo pensando a cosa fare quel giorno: avevo due lezioni di italiano da fare e poi la spesa, le pulizie, oppure perché non facciamo un giretto? Perché non partire per un weekend in Olanda a vedere i tulipani? C’è quel parco gigante, Keukenhof, che hanno riaperto la settimana scorsa. E così, prenotiamo un hotel su Booking.com e i biglietti per il parco online, per evitare la fila, e in dieci minuti eravamo pronti per partire! Dopo aver preparato uno zaino velocemente – sto diventando un’esperta, siamo partiti appena ho finito con la lezione.

Continue Reading

Lavorare freelance in Germania: i passi da fare

Lavorare freelance germania

Il sogno di molti è sempre più spesso quello di lavorare come freelance o libero professionista. Ci sono molte professioni che lo permettono, quasi tutte quelle che richiedono solo un computer e poco altro per essere svolte. Tutte le professioni nel digitale possono ad esempio essere tranquillamente svolte da home office, ma anche tantissime altre professioni da ufficio. Ho appena saputo che in Olanda esiste da poco addirittura una legge che permette ai lavoratori di richiedere ed ottenere il lavoro in home office e, personalmente, penso che il futuro sarà sempre più così. Per molti tipi di professioni sarà magari necessario andare in ufficio almeno due o tre giorni alla settimana, per riunioni o incontri con i clienti, ma molto del lavoro potrà essere svolto da casa o da dove meglio si crede. Trovo questa legge avanti anni luce e utile sia per i dipendenti che per i datori di lavoro: quando si prende coscienza di quanto vale il proprio tempo,  si fa di tutto per farlo fruttare in modo produttivo! Ma veniamo al dunque e vediamo quali sono i passi da fare se hai deciso di lavorare freelance in Germania!

Continue Reading

5 stereotipi sui tedeschi e sulla Germania da sfatare

stereotipi_tedeschi

Ok. Gli stereotipi esistono per tutto e per tutti. Spesso sono sbagliati, a volte offensivi. Oppure sono divertenti e ogni tanto ci azzeccano. I nostri amici crucchi sono particolarmente soggetti a stereotipi, dal sandalo col calzino (ahimè) ai Würstel, fino ad una lingua terribilmente complicata e ad un presunto comportamento freddo, anzi glaciale. Vediamo in questo post (ironico!) quali sono veri e quali no!

Continue Reading

Dopo l’inverno inizia sempre la primavera, una primavera minimal!

Dopo l’inverno inizia sempre la primavera, sempre se non vivi in Germania. Diamole tempo comunque, mancano ancora 21 giorni! Anche se siamo solo al primo marzo, ho voglia soltanto di liberarmi dell’inverno e dei suoi maglioni di lana, dei piumini impermeabili, del rosso natalizio. Per il momento però le temperature non lo permettono, e dubito lo permetteranno nelle prossime settimane, e l’unica cose che posso fare è scrivere un post riassuntivo di questo inverno, che considero appunto già concluso!

Continue Reading

Il dilemma del posto perfetto dove vivere

La città migliore, più grande, più bella delle altre, con tanta vita e cose da fare. E il tempo, non vogliamo certo vivere in una città grigia e piena di smog, dove piove e fa freddo tutto l’anno. E la natura, non guasterebbe il mare, magari un mare bello. E perché no, anche la montagna, per andare a sciare nei week end d’inverno? E il lavoro…deve esserci tanta offerta di lavoro, ben pagato. Però non deve essere cara: prezzi abbordabili. Non dimentichiamoci che deve avere un centro storico delizioso, buoni collegamenti all’aeroporto, a misura d’uomo. Altro aspetto importantissimo: le persone solari, che sorridono quando camminano per strada invece che procedere cupe e freddolose come a Milano, come a Londra. 

Continue Reading

Travel wishlist 2017- Ispirazione viaggi e week-end

Un nuovo anno è iniziato e per renderlo speciale perchè non cominciare già a pensare alle possibili mete di viaggio? Chi pianifica è già a metà dell’opera e l’entusiasmo per un viaggio inizia già da quando si inizia a cercare informazioni online o si compra una guida del posto! In questo post vi propongo alcune mete suddivise per stagioni, che fanno parte della mia travel wish-list da tanto e che spero di riuscire a visitare prima o poi 🙂

Continue Reading

7 modi per trovare lavoro in Germania

trovare_lavoro_germania

Fra poco saranno quasi due anni che vivo in Germania e in questo tempo ho avuto modo di farmi un’idea sul mercato del lavoro teutonico 🙂 Anche se la Germania ha uno dei più bassi indici di disoccupazione in Europa, non è sempre facile trovare lavoro, soprattutto se non si sa come fare. Ecco alcune cose da tenere in considerazione prima di trasferirsi, spero vi siano utili! 🙂

Il tedesco non è difficile, di più!

Il primo punto è la lingua. A meno che non siate dei geni, o non l’abbiate già studiato cinque anni alle superiori, meglio ancora all’università, non aspettatevi di parlare il tedesco bene in poco tempo! Questa lingua è davvero complicata, ma non impossibile! Ci sono tanti modi di impararla, io lo sto ancora facendo e spero di migliorare molto. Una cosa che consiglio sono i corsi di lingua intensivi, anche se dopo sei mesi a cinque ore di tedesco al giorno, ci vuole anche qualche mese di pausa! Uno strumento che trovo utilissimo e che utilizzo sempre è Babbel,un’applicazione per imparare la lingua e esercitarla, sia sul cellulare che sul computer. Se vi interessa, potete iscrivervi a questo link.

Continue Reading

Attacchi di panico: la mia esperienza all’estero

Tornare “da turista” nella città del mio erasmus è stata un’esperienza strana. Avevo voglia di tornare a Valencia, ma anche paura. Questa città, che ha fatto da sfondo a tante avventure e cambiamenti nella mia vita, aveva assunto nei miei ricordi quasi le caratteristiche di un non-luogo, una sorta di aeroporto, in cui sono tornata varie volte, dove ho vissuto le stesse esperienze, ma sempre con persone diverse, di passaggio. E di passaggio, sono sempre stata anche io.

Quel club in Ruzafa, dove sono stata anni fa con gli amici di quei tempi, e dove sono tornata poi, con altre persone, dove abbiamo ballato le stesse canzoni di tre anni fa. Cosa è cambiato? Io.

Continue Reading
1 2 3 7