Lavorare freelance in Germania: i passi da fare

Lavorare freelance germania

Il sogno di molti è sempre più spesso quello di lavorare come freelance o libero professionista. Ci sono molte professioni che lo permettono, quasi tutte quelle che richiedono solo un computer e poco altro per essere svolte. Tutte le professioni nel digitale possono ad esempio essere tranquillamente svolte da home office, ma anche tantissime altre professioni da ufficio. Ho appena saputo che in Olanda esiste da poco addirittura una legge che permette ai lavoratori di richiedere ed ottenere il lavoro in home office e, personalmente, penso che il futuro sarà sempre più così. Per molti tipi di professioni sarà magari necessario andare in ufficio almeno due o tre giorni alla settimana, per riunioni o incontri con i clienti, ma molto del lavoro potrà essere svolto da casa o da dove meglio si crede. Trovo questa legge avanti anni luce e utile sia per i dipendenti che per i datori di lavoro: quando si prende coscienza di quanto vale il proprio tempo,  si fa di tutto per farlo fruttare in modo produttivo! Ma veniamo al dunque e vediamo quali sono i passi da fare se hai deciso di lavorare freelance in Germania!

Continue Reading

5 stereotipi sui tedeschi e sulla Germania da sfatare

stereotipi_tedeschi

Ok. Gli stereotipi esistono per tutto e per tutti. Spesso sono sbagliati, a volte offensivi. Oppure sono divertenti e ogni tanto ci azzeccano. I nostri amici crucchi sono particolarmente soggetti a stereotipi, dal sandalo col calzino (ahimè) ai Würstel, fino ad una lingua terribilmente complicata e ad un presunto comportamento freddo, anzi glaciale. Vediamo in questo post (ironico!) quali sono veri e quali no!

Continue Reading

Dopo l’inverno inizia sempre la primavera, una primavera minimal!

Dopo l’inverno inizia sempre la primavera, sempre se non vivi in Germania. Diamole tempo comunque, mancano ancora 21 giorni! Anche se siamo solo al primo marzo, ho voglia soltanto di liberarmi dell’inverno e dei suoi maglioni di lana, dei piumini impermeabili, del rosso natalizio. Per il momento però le temperature non lo permettono, e dubito lo permetteranno nelle prossime settimane, e l’unica cose che posso fare è scrivere un post riassuntivo di questo inverno, che considero appunto già concluso!

Continue Reading

Il dilemma del posto perfetto dove vivere

La città migliore, più grande, più bella delle altre, con tanta vita e cose da fare. E il tempo, non vogliamo certo vivere in una città grigia e piena di smog, dove piove e fa freddo tutto l’anno. E la natura, non guasterebbe il mare, magari un mare bello. E perché no, anche la montagna, per andare a sciare nei week end d’inverno? E il lavoro…deve esserci tanta offerta di lavoro, ben pagato. Però non deve essere cara: prezzi abbordabili. Non dimentichiamoci che deve avere un centro storico delizioso, buoni collegamenti all’aeroporto, a misura d’uomo. Altro aspetto importantissimo: le persone solari, che sorridono quando camminano per strada invece che procedere cupe e freddolose come a Milano, come a Londra. 

Continue Reading

Travel wishlist 2017- Ispirazione viaggi e week-end

Un nuovo anno è iniziato e per renderlo speciale perchè non cominciare già a pensare alle possibili mete di viaggio? Chi pianifica è già a metà dell’opera e l’entusiasmo per un viaggio inizia già da quando si inizia a cercare informazioni online o si compra una guida del posto! In questo post vi propongo alcune mete suddivise per stagioni, che fanno parte della mia travel wish-list da tanto e che spero di riuscire a visitare prima o poi 🙂

Continue Reading

7 modi per trovare lavoro in Germania

trovare_lavoro_germania

Fra poco saranno quasi due anni che vivo in Germania e in questo tempo ho avuto modo di farmi un’idea sul mercato del lavoro teutonico 🙂 Anche se la Germania ha uno dei più bassi indici di disoccupazione in Europa, non è sempre facile trovare lavoro, soprattutto se non si sa come fare. Ecco alcune cose da tenere in considerazione prima di trasferirsi, spero vi siano utili! 🙂

Il tedesco non è difficile, di più!

Il primo punto è la lingua. A meno che non siate dei geni, o non l’abbiate già studiato cinque anni alle superiori, meglio ancora all’università, non aspettatevi di parlare il tedesco bene in poco tempo! Questa lingua è davvero complicata, ma non impossibile! Ci sono tanti modi di impararla, io lo sto ancora facendo e spero di migliorare molto. Una cosa che consiglio sono i corsi di lingua intensivi, anche se dopo sei mesi a cinque ore di tedesco al giorno, ci vuole anche qualche mese di pausa! Uno strumento che trovo utilissimo e che utilizzo sempre è Babbel,un’applicazione per imparare la lingua e esercitarla, sia sul cellulare che sul computer. Se vi interessa, potete iscrivervi a questo link.

Continue Reading

Attacchi di panico: la mia esperienza all’estero

Tornare “da turista” nella città del mio erasmus è stata un’esperienza strana. Avevo voglia di tornare a Valencia, ma anche paura. Questa città, che ha fatto da sfondo a tante avventure e cambiamenti nella mia vita, aveva assunto nei miei ricordi quasi le caratteristiche di un non-luogo, una sorta di aeroporto, in cui sono tornata varie volte, dove ho vissuto le stesse esperienze, ma sempre con persone diverse, di passaggio. E di passaggio, sono sempre stata anche io.

Quel club in Ruzafa, dove sono stata anni fa con gli amici di quei tempi, e dove sono tornata poi, con altre persone, dove abbiamo ballato le stesse canzoni di tre anni fa. Cosa è cambiato? Io.

Continue Reading

Buoni propositi, gratitudine e i 10 post più letti del 2016

Quest’anno, per la prima volta dopo anni, non ho scritto nessuna lista di buoni propositi. Perché? Queste liste erano diventate sempre più lunghe e complicate. Lì sull’agenda, a fissarmi giorno dopo giorno, propositi irraggiungibili anche con giornate da 72 ore e una forza di volontà di ferro. Quest’anno, anche se non ho potuto evitare di stilare decine di liste mentali, ho deciso di trascorrere gli ultimi giorni dell’anno senza scrivere nessuna lista, e di pensarci nei primi giorni di gennaio. Perché? Semplicemente per godermi il momento, le persone che mi stanno attorno, tutte le piccole cose di ogni giorno senza pensare continuamente al futuro. A questo proposito ho deciso di partecipare ancora una volta alla #mcd31grazie gratitude challenge creata da Chiara di Machedavvero che aiuta a spostare il focus sulla felicità e ad iniziare il nuovo anno in modo positivo e propositivo. I buoni propositi, o meglio dire obbiettivi da raggiungere ci sono e sono tanti, ma quest’anno voglio compierli in modo diverso: mantenere le buone abitudini e aggiungere un goal ogni mese e concentrarmi solo su quello. Vediamo come andrà!
Continue Reading

Un anno di blogging per My Social Travel

Dicembre è un mese importante, per varie cose, e ora anche perchè è il compleanno di questo blog! Anche se è stato aperto molto prima, e ha richiesto molti mesi di studio per capire come crearlo, che hosting usare, che grafica e impaginazione, il 18 dicembre 2015 è la data della sua vera nascita! Era un venerdì sera e ho scritto il primo articolo dalla mia nuova vita all’estero.  Oggi è passato esattamente un anno, da quel giorno, e di cose ne sono successe tante! Questo spazio non è mai stato abbandonato, ma curato come fosse un giardino arido da far rifiorire. Se ci penso, ha richiesto tantissimo tempo, tantissimi pensieri, riflessioni, a volte preoccupazioni, quando il tempo manca e non sono riuscita a pubblicare i post con regolarità.

C’è un tempo per scrivere e uno per vivere

Continue Reading

Un week end a Lipsia in periodo natalizio

weekend_lipsia

Leipzig, o Lipsia, è la gemella sfortunata di Dresda, che con la sua fama di  Firenze sull’Elba attrae molti più turisti. Questa città della Germania dell’est, in Sassonia, è un centro storico, artistico e culturale e si trova a circa 150 km da Berlino, rendendola meta perfetta per un breve week end! Passeggiando fra le vie del centro si trovano vari edifici di architettura rinascimentale tedesca, in contrapposizione ad opere moderne. Lipsia è conosciuta come la città della musica: nella gotica Chiesa di San Tommaso (Thomaskirche) fu sepolto Johann Sebastian Bach e battezzato Richard Wagner.

Continue Reading
1 2 3 7